Ricostruzione unghie problematiche, come intervenire in ogni situazione

L’unghia, come lo strato corneo della pelle e i capelli, è costituita da fibre di cheratina, che contengono aminoacidi, metionina, cistina, zolfo e silicio. La quantità di calcio dell’unghia rappresenta solo lo 0,5%; lo zolfo è l’elemento più importante in quanto rappresenta la consistenza dell’unghia, è un agente anti-infezioni ed è anche un fattore di crescita della stessa; nell’ alimentazione, si trova nei cavoli, nel cocomero e nelle cipolle. Il silicio, invece, è importante per la formazione dell’unghia e nei diversi processi di disintossicazione; il silicio vegetale aiuta a fissare il calcio ed è anche un noto antinfiammatorio, gli alimenti che lo contengono sono: avena, miglio, orzo, patata, carciofo, mais, barbabietola, asparago, semi di girasole, prezzemolo, rafano.

Ricostruzione Unghie: Unghia e Vitamine

Le vitamine sono tutte molto importanti per l’organismo, la maggior parte di esse agisce in sinergia, ventre altre possiedono un’azione più specifica:

  • la vitamina A e le unghie: la vitamina A rende le unghie più solide e aiuta la loro crescita, la troviamo nel burro, nel latte, nel fegato, nei legumi verdi (spinaci, lattuga, crescione), nelle carote, nei pomodori, nelle albicocche, nelle ciliegie, nell’olio di pesce.
  • le vitamine del gruppo B e le unghie: le vitamine B lavorano in sinergia e sono conosciute per la loro azione specifica in alcune affezioni della pelle: la vitamina B12 è la vitamina del’equilibrio nervoso è, dunque eccellente per chi si mangia le unghie, mentre la sua carenza causa lesioni alle mucose. La vitamina B6 è indispensabile per assimilare le proteine; tutte le vitamine del gruppo B si trovano nelle germe di grano, nel lievito di birra, nel tuorlo d’uovo e nel cavolo.

unghie e vitamine

Esistono diversi trattamenti da applicare alle unghie, a seconda della natura di esse, che ogni onicotecnica dovrebbe conoscere:

Ricostruzione Unghie: Unghie sottili e sfaldate:

Un mix di seta e ferro è l’alleato perfetto per indurire le unghie fragili, che si spezzano facilmente. Si otterranno così unghie dure e resistenti, che mantengono inalterate idratazione e morbidezza.

Ricostruzione Unghie: Unghie secche e spezzate:

Con un sistema a base di proteine vegetali e di grano, che hanno una elevata concentrazione di vitamine A e D, si nutrono le unghie in profondità, ottenendo così unghie solide e morbide nello stesso tempo, che non si rompono. Infine, per ottenere un’idratazione ottimale, si aggiunge una formula a base di olio di avocado.

Ricostruzione Unghie: Che cos’è il bagno di paraffina?

Che cos’è il bagno di paraffina e quali proprietà possiede nel trattamento di mani e piedi? La paraffina distende i muscoli, allevia le rigidità articolari e gli spasmi muscolari e stimola la circolazione del sangue; idrata in profondità i tessuti cutanei, è ottima,infine ,per combattere le pelli secche e screpolate e per donare di nuovo un aspetto giovane alle mani e ai piedi.

Ricostruzione Unghie Piedi

I piedi, anche se spesso sono “nascosti” dentro le calzature e quindi tendiamo talvolta ad ignorarli, hanno bisogno di cure ed attenzioni in quanto, sorreggendo il peso del nostro corpo, svolgono una funzione molto importante. Il loro benessere si ripercuote infatti nel nostro equilibrio e corretta postura e ci evita malesseri e disturbi legati alla muscolatura della schiena e alla colonna vertebrale.

Perché quindi non abbellirli con le tecniche disponibili per la ricostruzione unghie e loro decorazione? Il trend della ricostruzione unghie da qualche anno comprende anche i piedi ed un numero sempre crescente di clienti si rivolge a centri specializzati di ricostruzione unghie per indossare sui piedi un attualissimo french pedicure, grazie alla ricostruzione unghie in gel o acrilico. Analogamente a quanto avviene per le mani, il trattamento di ricostruzione unghie per i piedi è altrettanto indicata per tutte quelle persone che hanno unghie difficili, fragili, unghie graffiate ed esteticamente ‘brutte’ (ingiallite, che presentano solchi, ecc.), poiché grazie alle tecniche di ricostruzione si ha la possibilità di modellare l’unghia a piacimento della cliente e decorarla a dovere; in questo modo la cliente si sentirà più sicura di sé stessa e libera di sfoggiare i suoi piedi nei suoi sandali preferiti!

ricostruzione unghie su piedi problematici

La professionista seria non dovrà mai dimenticare che l’estetica, sebbene molto importante, deve sì essere il risultato finale, ma senza prescindere da uno studio ed una valutazione sullo stato di salute dei piedi della cliente. Si deve innanzitutto accertare che la persona non abbia un fungo, o un piede d’atleta od un qualsiasi altro problema perché in questi caso non dovrete intervenire, ma consigliarla di sottoporsi ad una visita specialistica. Prima di cominciare il trattamento è bene rivolgere alla cliente alcune domande per determinare la scelta dei prodotti più adatti alla ricostruzione unghie. Le informazioni di base da ricevere sono: il tipo di scarpe che la cliente predilige indossare, se la sudorazione dei piedi è eccessiva, la durata desiderata del trattamento ed infine la disponibilità ad effettuare sedute di mantenimento una volta al mese.

Ad ogni piede la sua ricostruzione

Spieghiamo adesso l’importanza di queste informazioni. Se la cliente predilige scarpe chiuse, sarà opportuno decidere per una ricostruzione unghie in acrilico o in gel affinché si eviti il rischio di rovinare le unghie per l’attrito delle stesse sulle pareti della scarpa,cosa che accade inevitabilmente utilizzando semplicemente lo smalto. Se i piedi hanno una sudorazione eccessiva, scegliere la ricostruzione unghie in acrilico anziché in gel perché l’umidità della traspirazione non ne garantirebbe la tenuta con risultati deludenti per la cliente, che magari preferisce spendere un po’ di più per avere un trattamento duraturo nel tempo. Anche la durata del trattamento è infatti importante per determinare la tecnica da utilizzare: se la cliente desidera che il suo french pedicure resista per mesi, l’operatrice dovrà creare una linea ‘smile’ più larga, cosicché la cliente potrà limare l’unghia che cresce mantenendo l’effetto estetico creato; se invece è disposta ogni mese ad effettuare il mantenimento, si procederà con una linea ‘smile’ più sottile poiché si ha la possibilità di fare ritocchi con regolarità.

Una volta acquisite tutte le informazioni necessarie, verificate se è il caso di effettuare un pedicure ‘classico’ prima di procedere alla ricostruzione unghie. Unghie belle e sane in piedi sani e curati! E’ sempre più forte l’esigenza di dare un servizio completo alla clientela per il benessere del piede: pensate infatti che l’80% delle persone accusano mal di piedi. Per conquistare la fiducia degli avventori del vostro centro estetico e quindi il mercato, dovrete acquisire informazioni sulla conformazione del piede, quali organi lo compongono, l’importanza di alcune norme igieniche, iter da seguire ed accorgimenti basilari per eseguire un trattamento che doni immediato sollievo. Se è vero che la popolarità della ricostruzione unghie per i piedi è cresciuta notevolmente negli ultimi anni, per differenziare il vostro salone da mille altri che possono eseguire unicamente la ricostruzione unghie, è innegabile che si sia reso necessario puntare sulla fornitura di un pacchetto completo di trattamenti per il benessere dei piedi.

Ricostruzione unghie e anatomia del piede

Allo scopo di darvi un’infarinatura generale sulla conformazione del piede, sappiate che esso è composto da 28 ossa, tanti tendini, articolazioni e tessuto muscolare; questi organi sono costantemente sollecitati in quanto sostengono il peso del nostro corpo per la maggior parte della giornata, durante la quale sono costretti dentro calzature talvolta scomode, o con tacchi troppo alti, o di bassa qualità.

Nel corso dell’estate poi, quando la temperatura dentro le calzature chiuse diventa molto elevata, oppure se si frequentano abitualmente ambienti come le piscine, alla sofferenza del piede possono aggiungersi problematiche di origine dermatomicotica. Un’attenzione particolare deve essere posta anche ai cambiamenti dei propri piedi nel corso degli anni: un adulto infatti può variare anche di 2 o tre misure le proprie calzature e per il benessere del proprio piede, soprattutto le donne, non dovrebbero aver timore di chiedere una misura più grande rispetto a quella che avevano da giovani per timore di un peggiore effetto estetico. In questi ultimi anni le scarpe ed in particolare i sandali sono diventati un ‘must‘ per i nostri guardaroba, utilizzabili anche durante la stagione invernale.

Ecco allora che i settori di mercato dedicati alla cura ed al benessere del piede stanno confermando la loro ascesa: pedicure, ricostruzione unghie, allungamenti, decorazioni, smalti fashion ecc. E questa non è più soltanto una prerogativa femminile, perché anche tra il pubblico maschile l’utilizzo di calzature aperte sta facendo tendenza e conseguentemente anche gli uomini stanno rendendosi conto dell’importanza di avere piedi esteticamente perfetti e curati.

anatomia del piede, muscoli, ossa, tendini

Un salone specializzato nella cura di mani e piedi e ricostruzione unghie, non può prescindere dalle nuove esigenze della clientela, che danno sì importanza all’estetica, ma per conquistare totalmente la loro fiducia e non farvi mai abbandonare, dovrà essere in grado di offrire una gamma di trattamenti per il benessere del piede i cui prezzi spaziano in un range da 20-25 Euro a 50-60 Euro a seconda del tipo prescelto.

La diffusione dei trattamenti di ricostruzione unghie ha dato nuova linfa a questo settore di mercato poiché non è pensabile ricostruire, allungare, decorare le unghie senza prima aver preparato il piede con un adeguato trattamento pedicure. Come detto in precedenza, vi sono degli accorgimenti fondamentali per l’esecuzione di un pedicure di qualità. Innanzitutto l’igiene e le condizioni di salute del piede della cliente. Premesso che in caso di infezioni, micosi, verruche, problemi circolatori, diabete o artrosi vi dovete astenere da fare il trattamento, discutendo con la cliente di eventuali problemi di salute e consigliandola di rivolgersi a medici specializzati, il vostro obbligo è comunque quello di rispettare ferree norme igieniche durante i servizi pedicure che effettuate nel vostro salone. A questo proposito fondamentale è la sterilizzazione degli attrezzi utilizzati così come l’uso di guanti monouso. Inoltre, anche se la moda a volte impone differenti soluzioni, suggerite alla vostra clientela di utilizzare quando possibile calze in cotone e comunque di asciugare molto bene i piedi e gli spazi interdigitali dopo la doccia.