I vantaggi di un camino elettrico

Prima dell’arrivo dell’inverno ci si interroga sempre su come affrontare il freddo dei mesi più rigidi: stufe a gas e stufette elettriche vanno per la maggiore, ma di certo non sono una soluzione che regala un alto comfort e neanche, diciamo pure, il massimo da un punto di vista estetico. Al contrario, ci sono soluzioni più solide che, non solo ti permettono di godere tranquillamente del tepore che regalano, ma si trasformano in veri e propri elementi di design. Una di queste soluzioni è di certo rappresentata dal camino elettrico, metodo di riscaldamento sempre più presente nelle case degli italiani.

Una scelta di design

La scelta di installare un camino elettrico in casa è dettata, oltre che alla comodità di avere un sistema di riscaldamento fisso, soprattutto dal fatto che questo si integra perfettamente con il design della casa e diventa un vero e proprio complemento d’arredo, capaci di dare un tocco unico alla stanza in cui si trova. Ci sono davvero tantissimi modelli tra i quali è possibile scegliere: da quelli che è possibile incassare al muro per occupare il minimo spazio, a quelli dotati invece di una piccola cornice sulla quale poggiare piccoli oggetti. Data la loro importanza dal punto di vista estetico, i camini elettrici sono sempre molto curati nei dettagli e si presentano sotto diversi stili: dai più vintage a quelli più moderni.

L’effetto fiamma

Un altro aspetto importante che invoglia alla scelta di questo elettrodomestico così particolare è senza dubbio l’effetto fiamma. La caratteristica del camino elettrico, infatti, è quella di riprodurre nelle sembianze un vero e proprio camino ma in realtà funzionare attraverso l’elettricità. Se i primissimi modelli usciti sul mercato presentavano un effetto fiamma dall’effetto un po’ scadente, oggi i camini elettrici vantano una fiamma molto realistica, al punto da confondere chi non sa di avere davanti un camino elettrico. Il finto fuoco viene attivato da alcuni faretti presenti all’interno del camino: è possibile addirittura rendere il tutto molto più realistico grazie alla possibilità che danno alcuni modelli di inserire legna e ciottoli veri. La fiamma può essere regolata in base all’intensità luminosa che si vuole avere e non necessariamente è collegata alla temperatura del camino. Anzi molto spesso è possibile accendere la sola fiamma senza attivare il riscaldamento, solo per godere dell’atmosfera delle fiamme del camino. Se l’idea di avere un camino elettrico ti piace, puoi consultare siti di approfondimento come www.stufe-elettriche.com.

Camino elettrico vs camino a legno

Inizialmente abbiamo spiegato come il camino elettrico abbia indubbi vantaggi dal punto di vista funzionale ed estetico rispetto alle stufe a gas ed alle stufette. Ma il camino elettrico vanta diversi vantaggi anche rispetto al suo diretto concorrente, ovvero il camino a legno. Vediamo quali sono tutti i vantaggi di cui puoi godere con un camino elettrico rispetto ad uno tradizionale a legna.

  • Fiamma regolabile: come accennato poc’anzi, la fiamma del camino elettrico può essere sempre regolata a piacimento, a seconda se si desidera più luce nella stanza o al contrario se si vuole ricreare un’atmosfera più soft. Tutto ciò sempre in modo totalmente indipendente dal grado di riscaldamento che si desidera avere.
  • Pochissima manutenzione: rispetto ad un camino a legna, il caminetto elettrico ha sicuramente bisogno di molta meno manutenzione. Il classico camino va infatti continuamente pulito e tenuto in ordine, per non parlare del continuo reperimento ed inserimento della legna al suo interno, che spesso crea sporco in giro.
  • Installazione rapida: al contrario di quello che si pensa, l’installazione di un caminetto elettrico non è affatto complicata. E’ sufficiente infatti collegare il cavo di alimentazione alla presa per poter godere del tepore che regala. Al contrario il camino a legna necessita di un sistema apposito di ventilazione, come ad esempio una canna fumaria, che non sempre è possibile fare.
  • Più economico: considerando che per poter utilizzare un camino tradizionale con una certa costanza è necessario fare un buon rifornimento di legna, il camino elettrico diviene sicuramente meno dispendioso. Il camino elettrico non ha infatti consumi eccessivi: grazie al fatto che la potenza può essere regolata può consumare anche 800/900W.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi