Come riconoscere una pancia da gravidanza

Quante volte ti è capitato di chiederti se quella donna fosse incinta o fosse solo ingrassata e per questo la presenza della “pancetta” che prima non aveva?! O ancora sei in cerca di una gravidanza e osservi la tua stessa pancia chiedendoti se quella che vedi è una pancia da gravidanza?! Vogliamo quindi spiegarti come riconoscere una pancia da gravidanza.

Pancia da gravidanza come riconoscerla

Cominciamo col dire che al primo e secondo mese di gestazione è quasi impossibile riconoscere una pancia da gravidanza, poichè bacino e ventre ancora non si stanno adattato, soprattutto se si è alla prima gravidanza. L’utero non sta ancora prendendo spazio nella pancia ma nasconde un piccolo “cuore” invisibile agli occhi umani.
Dal terzo mese in poi invece saranno visibili dei cambiamenti in particolare all’altezza del pube. Ora l’utero sta crescendo e si sta facendo spazio spostandosi più in alto, questo comporta un rigonfiamento lieve in quasi tutte le donne.
Una donna in stato interessante poi avrà possibili nausee e fastidi al ventre, tensione al seno e aumento di volume anche di una o due taglie, si possono presentare anche sbalzi d’umore e stanchezza insolita.

Se è estate e siete in spiaggia una pancia da gravidanza si può anche riconoscere se si presenta la linea alba, ovvero una linea scura che parte dall’ombelico sino a scendere. La linea alba è caratteristica della gravidanza per questo se è presente non vi sono dubbi che una donna sia incinta. la linea alba scompare dopo la gravidanza nel giro dei 40 giorni dopo il parto.
Un’altra caratteristica che si può presentare in caso di gestazione sono lentiggini o macchie della pelle, dovute ad un aumento di melanina dovuto alla produzione di estrogeni.

Una pancia da gravidanza è anche riconoscibile poichè tende ad essere alta sino quasi al termine della gestazione. Si presenta con tessuto cutaneo tonico e tesa, attenzione non dura da contrazioni. Una pancia invece dovuta ad aumento di peso si presenta “molliccia” e tende a cadere verso il basso. La pancia alta della gravidanza porta spesso dolori alla schiena o al pube della donna dovuti al suo peso e possibili disturbi da reflusso gastroesofageo.
Un’altra caratteristica di una pancia da gravidanza è l’ombelico che si presenta appiattito, la sua cavità naturale quasi sparisce, ma può anche diventare estroflesso ovvero come si dice “uscire”.
Man mano che passano i mesi la pancia di una donna in dolce attesa è facilmente riconoscibile, protende verso l’esterno e gli arti della donna possono tendere ad essere più gonfi a causa di circolazione lenta e ritenzione idrica dovuta al peso della pancia.

La donna incinta può avvertire anche prurito alla pancia stessa e nel caso questo sia intenso e continuo e il gonfiore agli arti eccessivo, si consiglia di rivolgersi al proprio ginecologo.