Innovazione e tecnologia nei seminari di Freebioenrgy

Posted on Feb 6 2018 - 10:52am by admin

Dal 3 al 6 febbraio 2018 si è svolta a Roma la manifestazione Via Pulchritudinis , un “.. evento che rappresenta l’unione esclusiva, in un equilibrio perfetto, tra manifestazione fieristica ed evento culturale”,” un progetto ideato e organizzato da Fiera Roma e Fivit srl, in stretta collaborazione con il Vaticano” e con il patrocinio di Faci Federazione tra le associazioni del clero in Italia e l’Ordine degli Architetti pianificatori paesaggisti e conservatori di Roma e provincia.

L’azienda Atena era presente con il marchio Freebioenergy con lo scopo di fare conoscere le peculiarità della tecnologia Quantum Dry up, adatta a risolvere gli annosi problemi di umidità dovuti a risalita capillare presenti nelle Chiese, nei Palazzi storici, nei Seminari, nei Conventi, negli edifici in genere, creando spesso gravi danni al patrimonio storico e artistico.

Quantum Dry up si pone nel mercato delle soluzioni contro l’umidità dei muri con una tecnologia naturale e non invasiva, che rispetta l’ambiente e non ne altera le leggi che lo “governano”. Si tratta di un dispositivo che funziona senza emanare campi elettromagnetici e senza sostanze chimiche e quindi agisce rispettando totalmente le persone, i luoghi, i paesaggi, i territori.

La tecnologia utilizzata dal dispositivo Quantum Dry-up è stata approvata dall’Istituto Centrale del Restauro e presentata all’interno della manifestazione con un seminario tenuto dal fondatore di Freebionergy Luigi Vantangoli Domenica 4 Febbraio, avente per tema:” Il prosciugamento definitivo e naturale delle murature umide con sistema Quantum Dry-up, non invasivo”. Si tratta di tecnologia basata sulla fisica quantistica che ristabilisce un equilibrio naturale nelle cariche elettriche presenti nel muro, portandoli al prosciugamento totale.

“La bellezza” è stato il tema dominante dell’EXPO, intesa come espressione più alta che l’opera umana possa raggiungere in tutte le sue manifestazioni, compresa la volontà di conservare e riportare alle origini gli edifici utilizzando tecnologie naturali e non invasive nel pieno rispetto della sostenibilità ambientale.

Durante i quattro giorni di Fiera Freebioenergy ha presentato anche Quantum Hospitality, una tecnologia progettata specificatamente per le strutture di Ospitalità quali Seminari,Conventi, Cliniche, Ospedali, Alberghi con l’obiettivo di risolvere il problema del calcare e delle cariche batteriche, in primis la Legionella, presenti negli impianti termoidraulici. Questo tema è stato esposto in un altro seminario tenuto da Luigi Vantangoli. Il punto focale dell’azione del dispositivo è la rivitalizzazione bioenergetica dell’acqua, che permette di ottenere importanti benefici sia a livello impiantistico che per il benessere delle persone e dell’ambiente, in modo naturale e non invasivo senza l’utilizzo di Sali e senza l’utilizzo di energia elettrica. La fonte di energia che il dispositivo sfrutta è quella elettromagnetica naturalmente presente in ogni luogo del pianeta, i cosiddetti modi Schumann.

Freebioenergy ringrazia tutti coloro che hanno partecipato numerosi ai seminari e che hanno apprezzato i risultati ottenuti dai dispositivi Quantum.